Sfondo

Comunicato Stampa 58 - Un punto con rimpianto a Montottone

Sabato 14 marzo 2015
Sabato 14 marzo 2015

COMUNICATO STAMPA N° 58

SETTEMPEDA SCIUPONA SI DEVE ACCONTENTARE

MONTOTTONE – La Settempeda parte bene, passa in vantaggio, si fa riacciuffare e potrebbe rimettere la freccia nel finale di gara, quando per un fallo su Marasca in area è Monteneri che si porta sul dischetto ma, come avvenuto al Ciccalè, i biancorossi dagli undici metri hanno le polveri bagnate. 

CosicchĂ© bisogna accontentarsi. 

Un punto era forse l’obiettivo piĂą realistico alla vigilia della difficile trasferta in terra fermana ed il punto è arrivato. 

Settempeda con il 4-2-3-1 con Lucaroni e Meschini ai lati di Monteneri e Menichelli a presidiare la zona di Caracci; Riccardo Rocci con il titanico capitan Serangeli cintura mediana con Del Medico, Marasca e Capenti dietro all’unica punta Lorenzo Rocci. 

Sul fronte opposto Remia in porta con Marcantoni, Schicchi e Cappella nella difesa a tre con l’ex Sangiustese Carelli a spaziare lungo tutta la fascia destra. A centrocampo supporta Corradini, il fosforoso capitan Cannellini e Mandolesi. 

Trio d’attacco formato da Garagliano, Bigioni e Pazzi. 

Montottone pericoloso nei primi minuti da palla inattiva con un colpo di testa di Mandolesi che termina sulla parte superiore della traversa. 

Poi, però, è la Settempeda che passa in vantaggio grazie ad una conclusione di Lorenzo Rocci dalla destra che trova la deviazione del fratello Riccardo con un ginocchio e l’ininfluente tocco di Marcantoni il quale non riesce ad evitare la capitolazione: 0-1. 

Al 22’ insidioso calcio piazzato di Marasca disinnescato con i pugni da Remia. I canarini rispondono con una conclusione di Mandolesi, alta. 

Marasca al 34’ è protagonista di uno slalom ubriacante con il quale si presenta sulla sinistra dell’area davanti a Remia ma, nel calciare con il sinistro, opta per la potenza ma trova reattivo Remia. 

Al 38’ l’inerzia del match cambia. Del Medico entra in contratto con un avversario a centrocampo. Per l’arbitro il settempedano rifila un calcione al padrone di casa e lo espelle. 

Settempeda in 10 ma mai doma. 

Come testimonia il recupero del pallone della “piovra” Riccardo Rocci che si distende in avanti e stanga, con palla alta. 

Occhiataccia del fratello di Riccardo, Lorenzo, piazzato alla sua destra e ignorato da Riccardo che sentiva la palla calda per il bis personale. 

Nella ripresa la Settempeda tenta di amministrare con il 4-4-1 (Capenti e Marasca scendono in mediana), ma non riesce nell’intento. 

All’11’, infatti, Riccardo Rocci cerca un compagno con un retropassaggio ma trova l’intercettamento di un fermano che se ne va e serve a sinistra Moretti il quale, in diagonale, castiga Caracci. 

Al 22’ botta dalla destra di Carelli deviata in corner, dai cui sviluppi Marcantoni, di testa, sfiora il bersaglio. 

Il Montottone ci crede e prova ancora con Moretti che al 34’ non va molto lontano dal 2-1. 

Poi, però, il giovane “puntero” locale incappa nel secondo giallo e deve lasciare la contesa, mentre Marasca scatta sulla sinistra dell’area e viene atterrato. 

Marchei non ha esitazioni nell’indicare il dischetto, anche Monteneri sembra sicuro di sĂ© e calcia forte alla sinistra di Remia che però azzecca la direzione del tuffo e devia in angolo. 

Resta il tempo per vedere una deviazione dell’appena entrato difensore Boccatonda che obbliga Caracci alla parata a terra. Finisce con reciproci rimpianti e senza vincitori. 

“Bisogna che scacciamo le streghe” dice lo sconsolato mister Giacomo Gentili nel post gara, mentre si appresta con i ragazzi della Juniores a raggiungere Macerata per il match dei baby biancorossi. 

“Abbiamo dato vita ad una bella partita, siamo passati in vantaggio e potevamo anche raddoppiare – ammette il dirigente Leandro Gallina, ma purtroppo abbiamo commesso un errore in ripartenza che ci è costato il pari e non siamo stati in grado di trasformare il calcio di rigore con Monteneri. Eppure in settimana, durante gli allenamenti, non aveva mai fallito. Ci consoliamo con un buon punto ed i positivi risultati che giungono dalle altre formazioni di coda. Ora pensiamo alla Sangiustese. Finora siamo stati la loro bestia nera con una vittoria in coppa Italia ed un’altra in campionato fuori casa. Speriamo di non cambiare le buone abitudini…”. 

Giornata storta per i rigoristi anche per la Juniores della Settempeda che subisce un perentorio 4-0 dall’Helvia Recina a Macerata, fallendo un rigore con Cappellacci sullo 0-3. Urge training apposito per i tiri dagli undici metri…


MONTOTTONE-SETTEMPEDA 1-1

MONTOTTONE: Remia, Marcantoni, Schicchi, Cappella (29’ st Canullo), Carelli, Corradini (45’ st Boccatonda), Cannellini, Mandolesi (6’ st Moretti), Garagliano, Bigioni, Pazzi. (A disp. Gobbi, Tosoni, Fares, Venanzi)

All. Massi


SETTEMPEDA: Caracci, Meschini, Lucaroni, Serangeli, Monteneri, Menichelli, Del Medico, Riccardo Rocci, Lorenzo Rocci (34’ st Pascual), Marasca (42’ st Teloni), Capenti (28’ st Fiecconi). (A disp. Pelagagge, Muscolini, Ruggeri, Gianfelici)

All. Gentili


Arbitro: Marchei di Ascoli Piceno (Lobene e Dervishi di San Benedetto)


Reti: 10’ Riccardo Rocci, 11’ st Moretti


Note: espulsi al 38’ Del Medico per reazione e al 36’ st Moretti per doppia ammonizione; ammoniti Marcantoni, Carelli, Garagliano, Riccardo Rocci; angoli 7-3, spettatori 40 circa, rec. 2’+4’.

Add. stampa Luca Muscolini

 

 


Condividi
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Share on Google+
Informazioni campo sintetico T. Leonori